Usa il codice BLACKWEEK dal 22 al 29 Novembre e ottieni 15% di sconto e spedizione gratuita su tutti gli ordini superiori a 99€ 

Donato Giangirolami - Malvasia Puntinata "Cardito" IGT 2018

Tipologia: Bianco
Denominazione: 
IGT
Vitigno:
Malvasia Puntinata 100%
Gradazione:
13%
Formato:
0.75 l
Vinificazione & Affinamento: 
Affina sei mesi in acciaio

8,90

Esaurito

Informazioni aggiuntive

Peso 1 kg
Annata

Paese

Produttore

Regione

Vitigni

Il nostro Sommelier racconta
Il vino si presenta con un ottimo giallo paglierino con riflessi dorati. Il naso è invogliato da sensazioni di frutta fresca, come la pera, note di fiori gialle ed erbacee di salvia, unite alla mineralità tipica del terreno natio. Al palato la Malvasia Puntinata “Cardito” è fine, con una allegra freschezza, abbastanza calda e da un finale sapido ma di carattere. Perfetta da bere con crostacei, antipasti e primi a base di pesce.

Note sul produttore
Azienda agricola fondata nel 1956 dal padre Dante, sorge a Borgo Montello, località Le Ferriere, dove si trova anche la cantina, mentre i 38 ettari di vigneti, affiancati da estesi frutteti di kiwi, si dividono tra le denominazioni Castelli Romani, Aprilia e Cori. I vitigni scelti da Donato Giangirolami, numerosi tra autoctoni e internazionali, sono sia a bacca nera che a bacca bianca e tutti coltivati secondo la più tradizionale metodologia biologica, certificata già dal 1993. I terreni sabbiosi ospitano e fanno crescere le uve dei rossi della casa, mentre i bianchi nascono da terreni argillosi con presenza di pozzolana e tufo. La densità degli impianti è di 4.000 piante per ettaro, con una resa contenuta, senza nessun tipo di forzatura, che ne garantisce la qualità. La cantina si serve delle più moderne e raffinate tecniche di vinificazione, come la pressatura soffice sottovuoto, vero gioiello della tecnologia che permette alle vinacce di non venire mai a contatto con l’aria e la criomacerazione; tutti accorgimenti che contribuiscono alla caratteristica fragranza fruttata e minerale dei vini di Donato, oltre che alla drastica riduzione delle sostanze antiossidanti, anidride solforosa in primis.