Usa il codice BLACKWEEK dal 22 al 29 Novembre e ottieni 15% di sconto e spedizione gratuita su tutti gli ordini superiori a 99€ 

D'Angelo - Aglianico del Vulture "Le Caselle" DOC 2012

Tipologia: Rosso
Denominazione: DOC
Vitigno: Aglianico del Vulture 100%
Gradazione: 13,5%
Formato: 0.75 l
Vinificazione & Affinamento: Matura per 2 anni in vasche di cemento, poi riposa per altri 2 anni in botte grande, e da ultimo affina un anno in bottiglia

18,80

Esaurito

Informazioni aggiuntive

Peso 1 kg
Annata

Paese

Produttore

Regione

Vitigni

Il nostro sommelier racconta:
Colore granato, elegante e luminoso. Il naso è articolato e complesso, aperto da sentori floreali di violetta e geranio, poi giocato su note di frutta a polpa scura, e da ultimo arricchito da toni balsamici, richiami minerali, e sfumature di tabacco e alloro. Il sorso è progressivo e strutturato, coerente con l’olfatto ed energico, lungo nella persistenza. Ideale in abbinamento al piccione arrosto ripieno.

Note sul produttore:
Negli anni trenta nasce l’azienda “D’Angelo”, fondata per mano di Rocco D’Angelo, e oggi simbolo, manco a dirlo, di quella che è la massima eccellenza enologica della Basilicata: l’Aglianico del Vulture. Creata inizialmente come azienda attiva nella vendita di uve di aglianico fresche, che dalle cantine del nord Italia erano vinificate e aggiunte ai vini di poco corpo e di poco colore, è nel 1971, con l’istituzione della denominazione di origine controllata, che l’orientamento è cambiato, e si è iniziato a commercializzare direttamente vino in bottiglia sotto il proprio brand. Attualmente, in quella che è la zona più classica di produzione dell’Aglianico del Vulture, tra Rionero, Barile, Ripacandida e Rapolla, sono oltre quaranta gli ettari vitati su cui la cantina può contare. Tra i filari, massimo è il rispetto per l’ambiente e per l’ecosistema, mentre in cantina, dalla vinificazione all’invecchiamento, ogni fase lavorativa e ogni passaggio sono scrupolosamente monitorati. Nascono in questa maniera le circa 400mila bottiglie annue della cantina D’Angelo: vini in cui l’aglianico incontra numerose interpretazioni, per cui arriva a essere anche spumantizzato, esaltandosi puntualmente in tutte quelle che sono le sue migliori peculiarità e le sue più eccellenti caratteristiche intrinseche.